Logo stampa

Fonti rinnovabili: solare termico e fotovoltaico

Fonti rinnovabili: solare termico e fotovoltaico

Tutti i vantaggi di chi sceglie il verde

Le energie rinnovabili, generate da fonti che si ricreano naturalmente o non sono esauribili nella scala dei tempi umani, preservano le risorse naturali per le generazioni future e sono, inoltre, forme di energia pulita che non immettono nell’atmosfera sostanze nocive e/o alteranti per il clima, quali ad esempio ad esempio l’anidride carbonica (CO2).

Il fotovoltaico è una tecnologia che converte direttamente la luce in elettricità, mentre il solare termico converte la radiazione solare in energia termica e la trasferisce verso un dispositivo (accumulatore termico) che ne consente un uso successivo, per esempio la produzione di acqua calda (sanitaria o di processo), il riscaldamento degli ambienti o il raffrescamento.

Utilizzare un impianto a energia rinnovabile è oggi una scelta accessibile a tutti e può essere fonte di significativi vantaggi economici.

Il costo dei moduli e dei sistemi fotovoltaici negli ultimi anni si è infatti sensibilmente ridotto grazie ad innovazione e sviluppo tecnologico, da un lato, e agli incentivi e ai sostegni promossi dai governi. L’installazione di impianti di questo tipo nella propria abitazione è pertanto un investimento interessante per moltissimi contesti residenziali.

Come funziona un impianto fotovoltaico

L’impianto fotovoltaico produce energia elettrica trasformando l’energia luminosa delle radiazioni solari. Per far questo sfrutta un semiconduttore, solitamente il silicio, senza necessità di alcun movimento meccanico e senza l’uso di alcun combustibile: il sole investe i pannelli fotovoltaici, le celle al silicio che compongono i pannelli generano corrente continua, che viene poi, grazie a un inverter, trasformata in corrente alternata, utilizzabile dai dispositivi di casa.

Un metro quadrato di moduli fotovoltaici può produrre una media di 100 W di potenza.

Gli impianti fotovoltaici non creano alcun tipo di inquinamento: non producono emissioni di sostanze nocive, residui o scorie; non generano inquinamento termico (perché le temperature massime che raggiungono arrivano a valori moderati) né acustico (non c’è emissione di rumore).

Sfruttare il sole per acqua calda: il solare termico

Gli impianti solari termici sono costituiti da pannelli che sfruttano l’energia del sole per produrre acqua calda: la radiazione solare riscalda un liquido che circola all’interno dei pannelli e che trasferisce il calore assorbito a un serbatoio di accumulo d’acqua.

L’uso dell’acqua calda accumulata nel serbatoio, che può arrivare a coprire fino al 70% del fabbisogno necessario alla produzione di un’abitazione, al posto dell’acqua prodotta da una caldaia o da uno scaldacqua elettrico, permette un risparmio sui consumi di gas o di energia elettrica.

 
HSE e fonti energetiche rinnovabili (FER)

HSE sceglie le più innovative tecnologie disponibili per rispondere al meglio ai bisogni energetici dei propri client, garantendo nel contempo il rispetto dell'ambiente e delle risorse naturali.
Per individuare la soluzione più efficiente per ogni singolo edificio/impianto, il nostro servizio include:

  • Sopralluoghi e rilievi tecnici
  • Analisi dei fabbisogni energetici (bollette e consumi)
  • Bilancio energetico
  • Creazione degli indicatori di consumo
  • Ricerca delle soluzioni migliorative sulla conduzione e gestione del sistema "immobile-impianti" per tutti gli usi finali di energia.

Chiedi ai nostri esperti un audit energetico mirato! Sapremo indicarti gli interventi più adatti alle esigenze del tuo immobile e/o impianto produttivo e ti aiuteremo a sfruttare al meglio gli incentivi e i vantaggi disponibili per chi 'sceglie il verde'.

 
 
 
Ecomondo
 
 
 
Presentazione del Gruppo Hera